Questi me li regalerei da sola

Libri, ferri, filati… Ecco alcune cose che mi regalerei da sola (e forse mi regalerò) per Natale.
Kureopatora di Noro
Kureopatora di Noro

Partiamo con i filati. Per quanto mi riguarda, Kureyon di Noro non basta mai, ma ora come or trovo irresistibile Kureopatora (si legge Cleopatra), sempre di Noro. Sempre la stessa lana di Kureyon: supervivace e multicolore, secca prima della lavorazione ma che diventa morbidissima quando la si lava, impermeabile e caldissima, perfetta per il cappello dei sogni.

Alegria di Manos del Uruguay
Alegria di Manos del Uruguay

Altro mio amore è Manos del Uruguay, in particolare la Clasica nella versione monocroma e anche in quella multicolore. Ma ora come ora mi comprerei invece una matassa o due di Alegria, un po’ per il nome che fa davvero allegria, un po’ perché si tratta di un filato più facile da lavorare e gustare. E ci vengono bene anche le calze!

Arranmore Light di The Fibre Co.
Arranmore Light di The Fibre Co.

Per un maglione vorrei invece provare uno dei filati di The Fibre Co., in particolare Arranmore Light. Che poi tanto light non è perché si lavora agevolmente con il 4. Io ai tweed non resisto, e questo di Arranmore è fatto di lana merino, cashmere e seta, per cui il suo aspetto rustico e un po’ rasposo nasconde un cuore tenero, morbido, soffice, e caldissimo.

Ferri, accessori vari…

Il kit Love2Knit di Denise
Il kit Love2Knit di Denise

Una volta i Denise erano i ferri brutti ma efficaci, soprattutto per lavorare i filati più corposi. Adesso, da quando li fanno coloratini, sono diventati pure belli. Ecco, il kit Love2Knit con punte coloratissime da 6 a 10 mm e i cavetti rosso fuoco va diritto sparato su tutti i miei punti deboli. Se però penso a dei ferri davvero, ma davvero davvero, belli e su cui sbavo da tempo, allora c’è il set Carry C di Tulip. Però per quello aspetto un po’, magari. O forse no!

Addi Duett, uncinetti a punta
Addi Duett, uncinetti a punta

Gli uncinetti con la punta in fondo di Addi (Addi Duett) mi lasciano un po’ in dubbio Cioè, a parte usarli per chiudere il lavoro, usarli per avviare i cappelli top down, e usarli per lavorare all’uncinetto tipo normale non mi viene in mente altro uso. Toh, fare le trecce. Ma sono così carini: colorati, allegri, di alluminio. Non li voglio ma li sto volendo intensamente!

… E un buon libro!

Yarn Substitution Made Easy di Carol Sulcoski
Yarn Substitution Made Easy di Carol Sulcoski

Avete presente quando trovate il modello perfetto, poi con la massima scioltezza dite “Anziché il filato richiesto dal modello userò questa roba che ho a casa” e vi esce una schifezza? Ecco, Yarn Substitution Made Easy di Carol Sulcoski dovrebbe aiutarvi a capire perché e a come evitare questo rischio in futuro. Al momento il libro non è ancora disponibile, potete già prenotarlo (in formato Kindle), a solo poco più di 6 euro.

Irish Aran – History, Tradition, Fashion di Vawn Corrigan
Irish Aran – History, Tradition, Fashion di Vawn Corrigan

Per chi come me adora gli stili tradizionali della maglia, Irish Aran – History, Tradition, Fashion di Vawn Corrigan è davvero molto invitante. Se ci pensate sta benissimo con l’Arranmore Light di cui ho parlato sopra. Anche questa volta, il libro è in preordine, per cui potete comprarlo oggi e riceverlo tra qualche tempo. Un po’ come un regalo a sorpresa!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.