Aumenti, questi sconosciuti

Per il corso sulla cotruzione top down che sto portando avanti per il Comune di Milano ho realizzato alcuni campioni di aumenti Raglan. Non ho fatto l’intera casistica (magari in futuro…), ho usato solo i tre aumenti che ho insegnato al corso. Ogni tipo di aumento dà alla “spina” del Raglan un aspetto diverso, e anche il posizionamento degli aumenti crea delle nette differenze. Vediamo i tre campioni.

Gettati con tre e una maglia di intervallo
Gettati con tre e una maglia di intervallo

I gettati creano una lavorazione aperta e nettamente simmetrica. Sono gli aumenti che creano il tessuto meno compatto, quindi andrebbero usati con filati poco elastici, leggeri e non scivolosi, con i quali il lavoro non tenda a slabbarare troppo. Se realizzati con solo una maglia di intervallo danno origine a una lavorazione estremamente leggera, quasi a pizzo. Quando i gettati sono separati da tre maglie, allora gli occhiellini risultanti sono più piccoli, meno vistosi, sempre femminilissimi ma più discreti.

Aumento barrato, con due maglie di intervallo e strettamente accostati
Aumento barrato, con due maglie di intervallo e strettamente accostati

L’aumento barrato crea una lavorazione nettamente più compatta, più adatta a filati scorrevoli. L’aumento non è perfettamente simmetrico. Lavorando i due aumenti strettamente accostati (sulla destra) si ottiene una spina netta che, tuttavia, risulta leggermente spostata rispetto alla mezzeria del lavoro e quindi non è adatto ai capi che richiedono una simmetria perfetta. Lasciando due maglie di separazione tra i due aumenti l’effetto visivo è quello di un intervallo di tre maglie e, ancora una volta, che il tutto sia leggermente spostato lateralmente. Tuttavia, sulla maglia rasata o comunque in quei casi in cui non c’è esigenza di estrema simmetria l’aumento contribuisce a dare compattezza al lavoro.

Due m1 di EZ separati da due maglie
Due m1 di EZ separati da due maglie

L’aumento m1 di Elizabeth Zimmermann (ottenuto avviando una maglia a nuovo con il metodo a un solo capo nel mezzo del lavoro) è di compattezza intermedia e, tra tutti gli aumenti proposti, è quello meno vistoso. Deve essere sempre e comunque eseguito con almeno una maglia di separazione tra una maglia e l’altra e non presenta grande differenza estetica se lavorato con un numero diverso di maglie di separazione. L’effetto è simmetrico, ma può essere reso ancora più simmetrico usando la combinazione m1r-m1l.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...