Intrecciare le maglie con l’ago si può

Le varie tecniche di intreccio ad ago producono un margine morbido, che mantiene l’elasticità della lavorazione sottostante. Vediamo l’intreccio ad ago preferito da Elizabeth Zimmermann.
Il cast-on cast-off è stato reso popolare da Elizabeth Zimmermann
L’outline stitch bind off o cast-on cast-off

Uno dei mie tormentoni è “Il tubolare è il male”, ma il tubolare non è l’intreccio ad ago, è una lavorazione a esso sottostante, un certo numero di ferri eseguiti con la tecnica del double knitting prima di effettuare l’intreccio. Questi ferri producono un margine dall’aspetto peculiare, tubolare (nel senso che il lavoro costituisce un passanastro in cui inserire un elastico), estensibile, nel senso che stirato si allunga ma poi resta allungato.

L'antenna può essere estratta o collassata manualmente
L’antenna può essere estratta o collassata manualmente

Le antenne delle radio di una volta erano estensibili: tu tirare antenna, antenna restare alzata, non si ritirare. Un materiale elastico aggiunge all’estensibilità un passaggio in più. Un materiale elastico, infatti, si estende ma poi, immediatamente quando viene rilasciato, si ricontrare alla misura iniziale. L’elasticità può essere infatti definita come:

Se l'elastico fosse solo estensibile il cartoccio non partirebbe
Se l’elastico fosse solo estensibile il cartoccio non partirebbe

La proprietà dei corpi di deformarsi, in misura diversa, sotto l’azione di forze esterne e di riprendere, in tutto o in parte, la forma al cessare di quelle forze […].

Un intreccio con tubolare si estende ma non torna, una volta rilasciato, alle dimensioni iniziali, quindi non è elastico.

Il cast on cast off di Elizabeth Zimmermann

EZ stessa ha tracciato questo disegno per il suo cast on bind off
EZ stessa ha tracciato questo disegno per il suo cast on cast off

L’intreccio ad ago eseguito, quindi, su una lavorazione a coste o comunque senza quei quattro ferri di tubolare non è un cattivo intreccio: è elastico, funziona bene per i cappelli, gli scaldacollo e le calze. Non funziona, invece, per il collo dei capi top down, che necessitano di maggiore sostegno e di un intreccio robusto che non si deformi. EZ aveva un suo intreccio ad ago preferito, il cast on cast off o Outline stitch bind off. Questo tipo di intreccio, oltre a essere di esecuzione più facile rispetto all’intreccio ad ago normale produce un margine praticamente indistinguibile rispetto a quello di avvio (con l’avvio a due capi). Questo, senza peraltro sacrificare l’elasticità del lavoro.

Qui sotto potete vedere il video di Very Pink Knits che illustra questo tipo di intreccio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...